CYBERSECURITY, DIGITAL FORENSICS, ARTIFICIAL INTELLIGENCE: SFIDE E OPPORTUNITA’ PER
L’INGEGNERE DELL’INFORMAZIONE

 

Articolo su Avvenire di domenica 27 marzo 2022

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), parte di un’ampia e ambiziosa strategia di ammodernamento del Paese, ha tra gli obiettivi quello di favorire la digitalizzazione e l’innovazione del Sistema Paese a partire dalla Pubblica Amministrazione. La digitalizzazione aumenta però, nel suo complesso, il livello di vulnerabilità della società da minacce cyber (frodi, ricatti informatici, attacchi terroristici ecc.). Per questo motivo nel PNRR sono previsti anche investimenti in materia di cyber security finalizzati a rafforzare il perimetro di sicurezza informatica del paese. Il Framework Nazionale per la Cybesecurity e la Data Protection è uno strumento operativo fondamentale sia per definire i processi di cybersecurity nelle organizzazioni pubbliche e private di qualsiasi dimensione, sia per effettuare le necessarie attività di monitoraggio del rischio cyber. Il Framework “Core” è strutturato in funzioni articolate in categorie e sottocategorie. Le funzioni costituiscono le principali tematiche da affrontare per operare un’adeguata gestione del rischio cyber in modo strategico: identify, protect, detect, respond, recover. Intelligenza Artificiale e Digital Forensics, discipline correlate e complementari alla cybersecurity, permettono di implementare le funzioni previste dal Framework in modo efficace ed efficiente rispettivamente nel rilevamento degli incidenti (detect) e nella risposta agli incidenti (respond). Cybersecurity, Digital Forensics e Intelligenza Artificiale costituiscono nuove sfide e opportunità per l’Ingegnere dell’Informazione per supportare la digitalizzazione, l’innovazione e la crescita economica del Paese, guidando PA e imprese ad effettuare i corretti investimenti in tema di cybersecurity.

Saluti Iniziali
• Ing. Mauro Annarelli – Presidente Ordine Ingegneri di Frosinone
• Ing. Giovanni Rosati – Presidente Commissione Forense
• Ing. Sandro Ricci – Comune di Frosinone
• Prof. Claudio De Stefano – Università di Cassino
• Ing. Antonio Baldassarra – Seeweb

Moderatore
• Ing. Riccardo Petricca (Commissione C3i)

Interventi
• Ing. Antonio Mastromattei (Commissione C3i) “Attacco ransomware: prevenzione, gestione e resilienza”
• Prof. Marco Donald Migliore (Università di Cassino) “La sicurezza delle comunicazioni nell’era del 5G”
• Ing. Alessandro Bianchi (Commissione C3i) “Direttiva NIS e vulnerabilità nei sistemi SCADA”
• Ing. Tiziano Lombardi (Commissione C3i) “Una panoramica sul ruolo della cyber security nel mondo dell’IoT”
• Ing. Giampiero Palitti (Commissione C3i) “Banking trojan attack: rischi e tutela”
• Dott. Nanni Bassetti (Consulente Informatico) “Introduzione alla digital forensics e applicazione del machine learning per l’individuazione dei malware”
• Avv. Annamaria Di Legge (UCID) “Intelligenza Artificiale e responsabilità civile: un approccio europeo”
• Ing. Fabio Riscica (Seeweb) “Il framework ISO 27001 come prerequisito per la tutela degli asset informativi”